I Clubs,  The Cave

Tutto nacque…e perché

Sir. Leonardo, il Club Subbuteo Villains, 

 Emanuele..

la débâcle nei tornei e le poche vittorie…

 

 

Siee...Venvia..”

è un intercalare fiorentino che se accompagnato con la simultanea alzata delle sopracciglia, può sostituire in modo elegante e conclusivo epiteti indicibili che ovviamente non elencherò. 

Fu la mia espressione quando al tempo Leonardo, meglio conosciuto in tutto il Mondo come Prez, mi propose di andare a giocare a Subbuteo!

        ….il Subbuteo..macchè..L’ultima volta che ho visto un campo avrò avuto si e no 15 anni”

La proposta era delle più stravaganti, anacronistiche, inaspettate ed irricevibili per un uomo di 47 anni, di grandi aspettative, con un profilo professionale serio, una famiglia, le figlie – ti immagini cosa direbbero che il padre..-i cani, due muti..

“Vieni a giocare a Subbuteo, ci troviamo in Via Roma a Bagno a Ripoli, nel garage”..

Tse Vabbè, avete capito….Quindi andai.

e se siete su questo sito e state leggendo, forse perché in malattia a casa o in depressione, ciò che sto provando a costruire con l’aiuto tra l’altro di chi, molti direi, fino a ieri, mai si sarebbero aspettati che un uomo di quasi ’50 anni, di bell’aspetto (perchè sono un figo pazzesco) gli avrebbe parlato e proposto di …. metter su una Scuola di Subbuteo…la colpa la dovete esclusivamente addebitare a questo ragazzo qui, il Prez, e di questo Club di cui vi parlerò adesso…

 

I Villains… 

 

Passa poco tempo, pochissimo a dire il vero, e mi son ritrovato intorno ad un tavolo da gioco nel garage dei Villains, meglio conosciuta come The Cave

Il più classico dei Garage, direi quasi da film americano in cui una band di fumati ci suonerebbe rock pensante ecco no, a Bagno a Ripoli ci si gioca a Subbuteo..Fate voi.

E mentre si susseguivano e sommavano i mercoledì da Villani e non da Leoni, mi ritrovai proiettato nell’avventura di partecipare ad un primo torneo, se non ricordo male a Cecina, dove venni letteralmente investito dai risultati rabbuianti, psicologicamente parlando, facendomi “asfaltare”da esperti giocatori che non hanno mai smesso di giocare, a differenza mia.

Diciamo che è un pò il mio Club di riferimento quello dei Villains, gli amici e le conoscenze fatte, chi va e chi viene, e come in tutte le famiglie si sta insieme o ci si lascia ma si resta indiscutibilmente sempre grandi amici. 

In ogni caso i Villains resistono e sono un gran bel gruppo ristretto di amici con cui passare una serata divertente e senza tempo, proprio come il gioco del calcio in miniatura.

A rafforzare la mia voglia di giocare ci pensò la fortuna. Ad un amico del cosi detto Rione, quello di San Niccolò, mentre parlavamo del più e del meno risposi non ricordo in quale occasione “macchè non posso questo w.e…vado ad un Torneo di Subbuteo”..

Lo avessi mai detto! Per prima cosa se ne uscì con una frase del tipo “ero forte da piccolo ho vinto di quà, ho vinto di là.. e questo detto ad uno come me che si allenava nei Villains, no dico..i Villains!, un atleta che regolarmente ogni mercoledì si allenava…Accidenti a lui! Un mostro. Per fermarlo dovevo sparargli!

E da allora non c’è sabato che Dio metta in terra che, salvo una Comunione od il terremoto, non ci si veda a casa mia per …..farmi asfaltare (salvo rare vittorie..) 

Quindi con questo post, celebro i Villains ed Emanuele! 

Siete una Certezza!

 

 

Emanuele e l’Olimpico

 


,

Club Subbuteo Villains

“I vizi a volte sono solo virtù portate all’eccesso!
(Charles Dickens)

“SEMPER PARATUS”

Se non ci fossero....andrebbero inventati!
Leonardo marino

this is the cave

Lasciate ogni speranza…Voi che entrate…qui!

foto

Questo è uno slide di foto prese direttamente dalla pagina facebook dei Villains 

video

una delle tante sessioni di allenamento e gioco al Club

error: Don\'t do it!